Board Scientifico Family Health

Comitato Scientifico


Marcello Ciaccio

Presidente Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica (SiBioC), Professore ordinario di Biochimica Clinica della Scuola di Medicina, Direttore del Dipartimento di Diagnostica di Laboratorio del Policlinico Universitari, Palermo
“La prevenzione è oggi riconosciuta come il modo migliore di affrontare le malattie eliminando le cause che ci fanno ammalare”

Giovanni Corsello

Professore Ordinario Pediatria, Università di Palermo
“Avere una cognizione precisa delle patologie esistenti in ambito familiare, in termini di certezza o di probabilità, è oggi possibile e va considerato come uno dei più significativi progressi della medicina clinica e molecolare.”

Francesco Cognetti

Direttore Dipartimento Oncologia Medica dell'Istituto Nazionale Regina Elena, Primario Divisione di Oncologia Medica A, Istituto Nazionale Regina Elena per lo Studio e la Cura dei Tumori, Roma
“Prevenzione vuol dire prendere tempestivamente le misure più adeguate per prevenire il concretizzarsi della malattia”

Giovanni Scambia

Presidente della Società Italina Ginecologia e Ostetricia (SIGO), Professore ordinario Ginecologia e Ostetricia, Università Cattolica di Roma, Primario divisione Ginecologia Oncologica, Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna e della Vita Nascente, Policlinico Gemelli di Roma.
“L’identificazione precoce, tramite il razionale uso di controlli periodici personalizzati può veramente assicurare miglior qualità di cura e ridurre i costi per il Sistema Sanitario”

Panel Adulto


Silvio Abati

Professore associato di Malattie Odontostomatologiche e titolare della Cattedra di Patologia Speciale Odontostomatologica presso l'Univeristà Vita-Salute San Raffaele di Milano; Direttore dell'Unità Clinica Dipartimentale di Patologia Orale, Dipartimento di Odontoiatria, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano
“Le informazioni e la conoscenza dei rischi per la salute della bocca può salvare la vita...O migliorarla di molto”

Federica Agosta

Ricercatrice, Unità di Neuroimaging Quantitativo Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele, Milano
“La salute è il nostro bene più prezioso”

Giuseppe Banfi

Medico, specialista in Igiene e medicina preventiva, Professore Ordinario Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica, Università Vita e Salute San Raffaele, Direttore Scientifico, IRCCS Galeazzi, Direttore Scientifico Gruppo San Donato Foundation, Direttore Generale della Fondazione Centro San Raffaele, Milano
“La prevenzione si proietta su tutte le età della vita, dalla nascita alla fanciullezza, dall’adolescenza all’età adulta”

Marco Benazzo

Direttore UOC di Otorinolaringoiatria, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Università di Pavia
“Fascicolo Sanitario Personale: uno strumento insostituibile per la corretta prevenzione primaria e secondaria, soprattutto per le persone comuni, in relazione anche alla condivisione col medico”

Irene Cetin

Professore Ordinario di Ostetricia e Ginecologia, Università degli Studi di Milano, Direttore del Dipartimento Infantile e UOC di Ostetricia e Ginecologia, Ospedale Luigi Sacco, Milano
“Il Fascicolo Sanitario Elettronico Personale è un’opportunità per rendere più moderna, globale e sicura la gestione del proprio stato di salute, inserendo in un sistema informatizzato tutti i dati disponibili per delineare il valore del rischio di sviluppare patologie durante il periodo perinatale e tracciare l’albero genealogico della propria famiglia.”

Renzo Colombo

Coordinatore Area Uro-Oncologica, Ospedale San Raffaele srl, Milano
“In ottica di prevenzione diventa molto importante avere una cartella clinica su digitale e personale e, quindi, sempre disponibile, che raccolga in modo organico e completi tutti i nostri dati sanitari”

Massimo Filippi

Professore Ordinario di Neurologia, Università Vita-Salute San Raffaele, Milano

Marina Fiori

Specialista in Oftalmologia, Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele, Milano
“Il fascicolo sanitario personale si può pensare come un vero e proprio film del proprio stato di salute sempre aggiornato e preciso, immediatamente disponibile da internet per il paziente, per il medico, e per tutti gli specialisti”

Cristina Giannattasio

Direttore S.C. Cardiologia IV, Dipartimento Cardiotoracovascolare, Ospedale Niguarda Ca’ Granda, Professore Ordinario Università di Milano-Bicocca
“È sempre più sentita la necessità di disporre dei propri dati clinici e sanitari in tempo reale, anche al di là delle documentazioni cartacee e al di fuori della propria sede di residenza”

Sandro Giannini

Professore Associato di Medicina Interna, Clinica Medica 1, Dipartimento di Medicina DIMED, Università degli Studi di Padova
“Il Fascicolo Sanitario Personale e il concetto di prevenzione che ne è alla base sono una vera ricchezza per tutta la famiglia, per i medici e per le strutture sanitarie”

Maria Grazia Lucà

Medico Specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, Ospedali Riuniti, Bergamo
"La conoscenza delle patologie per il paziente e la conoscenza della storia del paziente per il medico: due cardini della prevenzione"

Alessandro Maloberti

Dipartimento Cardiotoracovascolare, A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda, Milano
“Conoscere i fattori di rischio delle varie patologie significa possedere uno strumento in più per prevenirle”

Franco Pazzucconi

Medico Universitario, Ospedale Niguarda Ca' Granda, Centro Universitario per le Dislipidemie
“Il fascicolo sanitario personale è uno strumento moderno che rafforza concretamente l’alleanza terapeutica tra medico e paziente perché rapidità e precisione possono fare la differenza”

Mario Plebani

Cattedra di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica, Scuola di Medicina e Chirurgia, Università di Padova, Direttore Dipartimento Medicina di Laboratorio, Azienda Ospedaliera-Università di Padova e Presidente della Scuola di Medicina dell’Università di Padova.
“La conoscenza di fattori di rischio, anche ma non solo molecolari, e l’identificazione precoce di patologie invalidanti nel lungo termine, può permettere di modificare la storia naturale di queste patologie e assicurare una migliore qualità di vita ai pazienti”

Panel Baby


Massimo Agosti

Direttore del Dipartimento Materno-infantile, Azienda ospedaliera, Polo universitario di Varese
"Il progresso medico è frutto delle acquisizioni tecnologiche e delle applicazioni in ambito clinico, diagnostico e terapeutico"

Rino Agostiniani

Vicepresidente Società Italiana di Pediatria, Direttore Struttura Complessa di Pediatria e Neonatologia, Pistoia, ASL Toscana Centro
"La salute è il bene più prezioso: la conoscenza della storia sanitaria della famiglia e dei fattori che possono modificarla è il più grande strumento di prevenzione"

Elena Bozzola

Dirigente medico di primo livello presso l’UOC di Pediatria Generale e Malattie Infettive dell’Ospedale Bambino Gesù, Roma
"La tua salute e quella della tua famiglia sempre con te, grazie alla cartella on line"

Alberto Burlina

Direttore Divisione Malattie metaboliche ereditarie, Dipartimento della salute della donna e del bambino, Ospedale Universitario, Padova
“Se è vero che le informazioni sanitarie personali sono un patrimonio importante, anzi essenziale, per il paziente, mettere a disposizione del proprio medico l’archivio della propria salute e dei propri familiari consente di ottimizzare e migliorare l’efficacia sanitaria”

Vassilios Fanos

Professore Ordinario Pediatria e Direttore Scuola di specializzazione in Pediatria, Università degli Studi di Cagliari, Direttore della Terapia Intensiva Neonatale, Patologia Neonatale e Nido, Azienda Ospedaliero Universitaria di Cagliari
"Le informazioni condivise tra medico e clinico servono a documentare in maniera chiara e accurata il percorso diagnostico e terapeutico, permettendo una visione completa del decorso, delle prestazioni erogate o del ricovero."

Alessandro Fiocchi

Responsabile Allergologia Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma
“La medicina del futuro vedrà non solo la partecipazione, ma anche il protagonismo dei pazienti nell’individuare le vie della ricerca. L’individuazione di nuovi prodotti diagnostici e terapeutici può solo giovarsi dell’esperienza diretta che ciascuno fa dei sintomi della propria malattia. In alcuni settori questo ha già creato soluzioni più aderenti economiche ed efficaci per la terapia di specifiche malattie”

Marina Picca

Pediatra di Famiglia, Milano
“Trasmettere in modo efficace messaggi educazionali, scientificamente corretti e aggiornati, per migliorare le conoscenze dei genitori così¬ da aiutarli a scelte consapevoli per favorire la crescita globale del bambino dai primi giorni di vita sino all'adolescenza”

Caludio Romano

Dirigente Medico Universitario, Unità Operativa Gastroenterologia Pediatrica e Fibrosi Cistica, Dipartimento di Patologia umana dell'adulto e dell'età evolutiva "Gaetano Barresi", Università di Messina
“La nutrizione ottimale nella prima infanzia supporta la crescita e lo sviluppo di tutte le potenzialità del bambino, può anche avviare e rafforzare le abitudini alimentari sane che contribuiscono alla salute generale ed al benessere”

Laura Strohmenger

Professore ordinario Malattie Odontostomatologiche Università degli Studi di Milano, Clinica Odontoiatrica, Ospedale ASST. Santi Paolo e Carlo, Milano
“Fare prevenzione vuol dire anche semplificare e migliorare il coordinamento e il colloquio fra clinico e specialista di laboratorio per ottimizzare l’interpretazione dei risultati e l’utilizzazione dell’informazione di laboratorio”

Mauro Stronati

Direttore Dipartimento della salute della donna e del bambino, Neonatologia e della Terapia Intensiva Neonatale, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia
“L’età neonatale è quella in cui l’essere umano è particolarmente vulnerabile e dipendente dalle cure di coloro che lo amano. Per i genitori inizia una nuova avventura in cui la salute del proprio figlio diventa una priorità e la prevenzione svolge un ruolo di primaria importanza.”

Alberto Villani

Presidente della Società Italiana di Pediatria (SIP), Responsabile Dipartimento Pediatria Generale e Malattie Infettive, Ospedale Bambino Gesù, Roma
“Avere a disposizione una cartella clinica online ci consente di monitorare la nostra salute e di fornire in tempo reale tutte le informazioni cliniche necessarie al medico di famiglia e ai vari specialisti”

Scrivono per noi


Alighiero Bondioli

Dirigente Medico Universitario e responsabile clinico, Ospedale Niguarda Ca' Granda, Centro Universitario per le Dislipidemie, Milano

Giuseppe Lippi

Professore Ordinario di Biochimica Clinica, Università di Verona, Direttore del Laboratorio di Biochimica Clinica e Ematologia, Ospedale Universitario di Verona

Stefano Milia

Fisioterapista e personal trainer, Milano

Paolo Manzoni

Professore Associato di Pediatria e Neonatologia, Dipartimenti di Neonatologia e NICU, Ospedale S. Anna, Torino

Alberto Pellai

 

Paolo Tagliabue

Direttore della U.O. di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale, Direttore del Dipartimento Materno-Infantile dell’Azienda Ospedaliera San Gerardo dell’Ospedale S. Gerardo, Monza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *