Comitato Scientifico – Panel Adulto


Il comitato scientifico di Family Health è formato da circa 30 medici e professionisti. Ognuno di essi si è distinto nella propria specialità per ingegno, lungimiranza e capacità di guardare al futuro. Tutti hanno abbracciato con entusiasmo il progetto Family Health e ne fanno parte attivamente, revisionando e producendo i contenuti scientifico-divulgativo presenti sul portale.


Panel Adulto


Silvio Abati


Professore associato di Malattie Odontostomatologiche e titolare della Cattedra di Patologia Speciale Odontostomatologica presso l’Univeristà Vita-Salute San Raffaele di Milano; Direttore dell’Unità Clinica Dipartimentale di Patologia Orale, Dipartimento di Odontoiatria, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano
“Le informazioni e la conoscenza dei rischi per la salute della bocca può salvare la vita…O migliorarla di molto”

Federica Agosta


Neurologa Ricercatrice, Unità di Neuroimaging delle Malattie Neurodegenerative, Istituto di Neurologia Sperimentale, Divisione di Neuroscienze, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano
“La salute è il nostro bene più prezioso”

Giuseppe Banfi


Medico, specialista in Igiene e medicina preventiva, Professore Ordinario Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica, Università Vita e Salute San Raffaele, Direttore Scientifico, IRCCS Galeazzi, Direttore Scientifico Gruppo San Donato Foundation, Direttore Generale della Fondazione Centro San Raffaele, Milano
“La prevenzione si proietta su tutte le età della vita, dalla nascita alla fanciullezza, dall’adolescenza all’età adulta”

Marco Benazzo


Direttore UOC di Otorinolaringoiatria, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Università di Pavia
“Fascicolo Sanitario Personale: uno strumento insostituibile per la corretta prevenzione primaria e secondaria, soprattutto per le persone comuni, in relazione anche alla condivisione col medico”

Mauro Bozzola


Professore Ordinario di Pediatria, Decano dei Professori Ordinari di Pediatria, Università degli Studi di Pavia, Direttore S.C. Pediatria Auxologia, Pavia

Roberto Burioni


Professore Ordinario di Microbiologia e Virologia, Università Vita-Salute San Raffaele di Milano
“La prevenzione è fatta non solo da vaccini, ma anche da informazioni affidabili per il medico e per il paziente.”

Irene Cetin


Professore Ordinario di Ostetricia e Ginecologia, Università degli Studi di Milano, Direttore del Dipartimento Infantile e UOC di Ostetricia e Ginecologia, Ospedale Luigi Sacco, Milano
“Il Fascicolo Sanitario Digitale Personale è un’opportunità per rendere più moderna, globale e sicura la gestione del proprio stato di salute, inserendo in un sistema informatizzato tutti i dati disponibili per delineare il valore del rischio di sviluppare patologie durante il periodo perinatale e tracciare l’albero genealogico della propria famiglia.”

Renzo Colombo


Coordinatore Area Uro-Oncologica, Ospedale San Raffaele srl, Milano
“In ottica di prevenzione diventa molto importante avere una cartella clinica su digitale e personale e, quindi, sempre disponibile, che raccolga in modo organico e completi tutti i nostri dati sanitari”

Martina Donegani


Biologa Nutrizionista, Dottoressa in Alimentazione e Nutrizione Umana, Divulgatrice Scientifica

Massimo Filippi


Professore Ordinario di Neurologia, Università Vita-Salute San Raffaele, Milano; Direttore dell’Unità di Neuroimaging Quantitativo, Istituto di Neurologia Sperimentale, Divisione di Neuroscienze, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano

Marina Fiori


Specialista in Oftalmologia, Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele, Milano
“Il Fascicolo Sanitario Digitale personale si può pensare come un vero e proprio film del proprio stato di salute sempre aggiornato e preciso, immediatamente disponibile da internet per il paziente, per il medico, e per tutti gli specialisti”

Cristina Giannattasio


Direttore S.C. Cardiologia IV, Dipartimento Cardiotoracovascolare, Ospedale Niguarda Ca’ Granda, Professore Ordinario Università di Milano-Bicocca
“È sempre più sentita la necessità di disporre dei propri dati clinici e sanitari in tempo reale, anche al di là delle documentazioni cartacee e al di fuori della propria sede di residenza”

Sandro Giannini


Professore Associato di Medicina Interna, Clinica Medica 1, Dipartimento di Medicina DIMED, Università degli Studi di Padova
“Il Fascicolo Sanitario Digitale personale e il concetto di prevenzione che ne è alla base sono una vera ricchezza per tutta la famiglia, per i medici e per le strutture sanitarie”

Maria Michela Lavieri

Dermatologo presso l’Ospedale Cristo Re di Roma



Giuseppe Lippi


Professore di Biochimica Clinica, Università di Verona, Direttore del Laboratorio di Chimica Clinica ed Ematologia, Ospedale Universitario di Verona

Maria Grazia Lucà


Medico Specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva, Ospedali Riuniti, Bergamo
“La conoscenza delle patologie per il paziente e la conoscenza della storia del paziente per il medico: due cardini della prevenzione”

Alessandro Maloberti


Medico Chirurgo, Dipartimento Cardiotoracovascolare, A.O. Ospedale Niguarda Ca’ Granda, Milano
“Conoscere i fattori di rischio delle varie patologie significa possedere uno strumento in più per prevenirle”

Stefano Milia


Fisioterapista e personal trainer, Milano

Franco Pazzucconi


Medico Universitario, Ospedale Niguarda Ca’ Granda, Centro Universitario per le Dislipidemie
“Il Fascicolo Sanitario Digitale personale è uno strumento moderno che rafforza concretamente l’alleanza terapeutica tra medico e paziente perché rapidità e precisione possono fare la differenza”

Mario Plebani


Cattedra di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica, Scuola di Medicina e Chirurgia, Università di Padova, Direttore Dipartimento Medicina di Laboratorio, Azienda Ospedaliera-Università di Padova e Presidente della Scuola di Medicina dell’Università di Padova.
“La conoscenza di fattori di rischio, anche ma non solo molecolari, e l’identificazione precoce di patologie invalidanti nel lungo termine, può permettere di modificare la storia naturale di queste patologie e assicurare una migliore qualità di vita ai pazienti”

Cristina Rigato


Dottore Commercialista, Revisore legale

Stefano Tirelli


Docente universitario all’università Cattolica di Milano di Tecniche complementari Sportive
“Anche per la salute, non è importante cercare le colpe, ma è fondamentale trovare il motivo di una disarmonia.”