Ipertensione, quando il camice fa brutti scherzi

Si può avere la pressione alta senza essere ipertesi? La risposta è “SI”. Esistono infatti alcune situazioni che possono far alzare la pressione solo temporaneamente. Ne sono un esempio l’ansia e lo stress…e anche la presenza del medico.

Ipertensione da camice bianco

Viene definita “ipertensione da camice bianco” quella condizione in cui la pressione arteriosa risulta elevata durante la visita medica, ma di fatto ritorna a valori normali quando il soggetto esce dall’ambulatorio medico. Durante la visita medica, infatti, si può verificare una iperattivazione del sistema simpatico che determina un aumento della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca. Può succedere a tutti, senza essere davvero ipertesi.

Ecco perché è importante, a fronte di una prima evidenza di valori pressori elevati, durante la visita medica ripetere la misurazione in momenti diversi e verificare l’andamento della pressione nell’arco dell’intera giornata attraverso il monitoraggio domiciliare delle 24 ore.

E’ importante che i soggetti che “soffrono” di ipertensione da camice bianco si mantengano controllati, poiché il rischio di evoluzione verso una forma vera di ipertensione è comunque più alto rispetto a chi non ha mai evidenziato un problema di questo tipo.

Ipertensione mascherata

Opposta all’ipertensione da camice bianco è la cosiddetta ipertensione mascherata. In questo caso il soggetto è effettivamente iperteso, ma la misurazione da parte del medico restituisce valori pressori normali. Benché possa apparire strana, questa situazione è presente in una discreta percentuale di casi. A scoprirla sono gli pazienti attraverso l’automisurazione domiciliare e la diagnosi viene confermata con il monitoraggio pressorio delle 24 ore.

 

di Alessandro Maloberti

questo articolo