Per offrire una migliore esperienza di navigazione e per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, questo sito usa cookie anche di terze parti.
Chi sceglie di proseguire nella navigazione su magazine.familyhealth.it oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy .

Ho capito, chiudi il banner.

X

Zecchino d’Oro: cose che…quasi nessuno sa

5 dicembre 2017

6473 Views

di Alberto Pellai, psicoterapeuta

Un mese di musica per bambini sulla rete ammiraglia della Rai. La sessantesima edizione dello Zecchino d’oro, quella di quest’anno, ha una vita lunga, televisivamente parlando. Infatti  da metà novembre, tutti i sabati pomeriggio su Rai 1, propone ai suoi spettatori – che sono di tutte le età, perché una cosa è certa: lo Zecchino d’Oro non piace soltanto ai bambini – uno spettacolo divertente e affollato di ospiti e canzoni.

 

I dati di ascolto delle tre puntate già andate in onda sono stati molto buoni e in questa settimana la manifestazione vivrà due momenti molto speciali.

Due appuntamenti imperdibili

Oltre alla finale di sabato 9 dicembre che decreterà la canzone vincitrice di questa edizione, la sera dell’8 dicembre andrà in onda in prima serata uno speciale condotto da Carlo Conti. Le grandi star della musica si cimenteranno con interpretazioni speciali delle canzoni del repertorio dell’Antoniano. Si tratta di canzoni da “record” perché, tra i canali Youtube dedicati alle grandi popstar nazionali, l’Antoniano non è secondo a nessuno. Sta infatti saldamente ancorato al primo posto dei video più visti e scaricati: nemmeno Laura Pausini e Vasco Rossi hanno saputo fare meglio. Ed è curioso notare che la fama dell’Antoniano va ben oltre i confini nazionali. Da tre anni, infatti, durante le vacanze di Natale, il Piccolo Coro si trasferisce in Cina e, nel più grande teatro della città, tiene una serie di concerti che hanno sempre registrato il sold out. Il successo cinese è in costante crescita. Per la tournee cinese di quest’anno, quella che comincerà a partire dal prossimo 28 dicembre, i biglietti dei dieci concerti disponibili al pubblico sono andati esauriti dopo soli due minuti dal momento della messa in vendita sul sito web cinese che ne aveva l’esclusiva.

Novità in libreria: un libro e un CD per Natale

Chi volesse farsi un viaggio nell’ampissimo repertorio dello Zecchino d’Oro (stiamo per sfiorare gli 800 pezzi già realizzati) quest’anno ha a disposizione due novità (una editoriale e una musicale) particolarmente interessanti, che potrebbero rappresentare anche due regali di Natale particolarmente adatti per bambini in età prescolare e scolare. La prima è un libro intitolato “Zecchino d’Oro. Le canzoni più belle” (White Star Kids Edizioni) che ripercorre la storia della trasmissione, presentando i testi delle canzoni vincitrici e anche di quelle più amate e apprezzate dai bambini. Un vero e proprio “bigino” dello Zecchino, magnificamente illustrato, e corredato da un dietro le quinte della trasmissione che aiuta a comprendere anche tutti i meccanismi che stanno alla base della selezione delle canzoni che ogni anno diventano protagoniste della competizione. Forse non lo si immagina, ma entrare nel mitico cd dello Zecchino d’oro è ancora più difficile che essere tra i finalisti ammessi al Festival di Sanremo. Ogni anno centinaia di autori inviano più di 500 brani che una giuria interna all’Antoniano (in prima fase) e poi esterna (composta da professionisti dell’ambito musicale e del mondo dell’infanzia) seleziona fino a individuare i 12 brani che ogni anno costituiscono la playlist tra cui si sceglierà la canzone vincitrice.

Per avere un’idea della ricchezza dei temi e degli stili musicali proposti in questi 60 anni, c’è la possibilità di consultare un triplo CD – anch’esso uscito in occasione del 60esimo della manifestazione – intitolato “Il meglio dello Zecchino d’oro” all’interno del quale è possibile ritrovare le canzoni storiche (quelle che anche i nonni di oggi sanno a memoria, come Il pulcino Ballerino, Popoff o Il torero Camomillo), così come quelle degli ultimi anni che hanno proposto temi legati all’attualità, di cui anche in questo articolo vi proponiamo una breve scheda e il link al video del pezzo (o del relativo cartone animato) da vedere insieme ai vostri bambini.

Le canzoni scelte per voi

Tutte le canzoni che vi segnalo in questa  playlist ad alto potenziale educativo, sono utilizzabili con i bambini anche all’interno di un progetto scolastico di educazione emotiva o di promozione della salute.

Goccia dopo goccia. Un magnifico inno alla solidarietà e alla cooperazione. Cos’è una goccia: un microscopico “nulla”. Ma senza le piccolissime gocce, non esisterebbe l’oceano. Un modo poetico e musicalmente coinvolgente per insegnare ai bambini che “L’unione fa la forza”.

Coccole. Un inno alla sintonizzazione emotiva tra genitori e figli, la cui relazione può avvantaggiarsi dal potere emotivo di coccole che nutrono lo spirito e fanno sentire amati. Un modo davvero speciale per dire ai propri bambini: “Tu per me hai un grande valore”.

Le piccole cose belle. Una compilation delle piccole cose della vita che colorano la nostra esistenza di gioia e benessere. Un modo splendido per capire che “essere” è molto meglio che “avere” e che la bellezza e la felicità non possono essere comperate in un supermercato.

Family Health si impegna a diffondere la cultura della prevenzione consapevoli che il primo passo per il proprio benessere è pensare alla salute.

Prova Family Health e il suo Fascicolo Sanitario Digitale Personale. Archivia i tuoi referti medici, condividi informazioni corrette con il tuo medico e tramanda la tua storia clinica alle generazioni future. SCOPRI DI PIù!

Patrocinato da: