Per offrire una migliore esperienza di navigazione e per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, questo sito usa cookie anche di terze parti.
Chi sceglie di proseguire nella navigazione su magazine.familyhealth.it oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy .

Ho capito, chiudi il banner.

X

Come godere a pieno le vacanze di Natale con i figli, tra compiti e tempo libero?

20 dicembre 2017

1497 Views

di Maura Manca, psicologa e psicoterapeuta

Le vacanze di Natale spesso si trasformano in momento di stress, i figli spesso invertono il giorno con la notte, non hanno voglia di fare i compiti, non aiutano in casa e vorrebbero sempre uscire e stare con gli amici. Come fare a mettere delle regole?

 

 

Stanno per arrivare le tanto attese vacanze di Natale, bambini e ragazzi non andranno a scuola e se da un lato c’è più tempo libero a disposizione, dall’altro, si rischia di viverlo con fatica e stress.

Molti genitori continuano a lavorare, non sanno a chi lasciare i figli, si va da una parte all’altra per i negozi a fare le compere e i regali, inizia l’incubo dei compiti per le vacanze e la lotta con i figli adolescenti che stanno sempre attaccati a smartphone e videogiochi e che invertono il giorno con la notte.
Durante i giorni di festa, bisognerebbe piuttosto ricaricare le pile, viversi le vacanze a pieno, rilassarsi, dare il giusto peso alle cose, per cercare di godersi il tempo con i figli che vorrebbero stare sempre fuori casa, divertirsi e fare insieme tutte quelle attività che non si possono fare quando si lavora.
Come vivere le vacanze di Natale con i figli, senza stress?

  • NON PROGRAMMARE OGNI COSA. Ci sono ovviamente dei momenti in cui bambini e ragazzi non sanno cosa fare, dicono di annoiarsi, ma è importante anche non stare lì a programmare ogni attività e a riempire ogni minuto della giornata. Rilassatevi anche voi e non vi stressate seguendo tabelle di marcia: i figli possono sfruttare queste occasioni per gestirsi il tempo ed essere creativi nello scegliere o nel proporre cosa fare.
  • NO ALL’ANSIA PER I COMPITI. È inutile iniziare dal primo giorno di vacanza a incalzarli dicendogli: “Hai fatto i compiti?”, “Hai studiato?”, “Le vacanze sono brevi!”. Sono frasi che mettono ansia e indispongono, in fin dei conti sono vacanze anche per loro. I figli hanno bisogno anche di vedere che li considerate al di là della scuola, devono recuperare le energie e godersi i momenti di svago. Cercate senza stress, insieme a loro, di organizzare il momento compiti, evitando di salire ogni volta sul ring, facendogli vedere che vi interessa anche che si esprimano e divertano, senza dimenticare che i compiti vanno comunque fatti e che far tutto all’ultimo momento non è la strategia migliore.
  • GESTIRE LE USCITE DEI FIGLI. Soprattutto se adolescenti, i figli durante le vacanze pretendono maggiore libertà, vogliono uscire, fare più tardi del solito e avere maggiore autonomia. Cercate di ascoltare le loro richieste, di comprendere il loro desiderio di stare con gli amici, stabilendo insieme delle regole chiare, in base all’età e al loro livello di maturità, arrivando a dei compromessi che siano accettabili per tutti. Siate sempre coerenti nelle scelte e aperti al dialogo. Essere collaborativi non significa non mettere regole e paletti, significa comprendere le esigenze.
  • COME STACCARE I FIGLI DAGLI SCHERMI? Avendo maggiore tempo libero, è normale che i figli tendano a stare tante ore appiccati allo schermo di uno smartphone e in generale agli strumenti tecnologici. È il loro mondo, quindi, cercate di non entrare sempre in opposizione con loro: siate i primi a dare il buon esempio e se non riescono proprio a staccarsi, proponete ai figli un’alternativa, ad esempio uscire, invitare gli amici a casa oppure condividete con loro attività tecnologiche, come gli stessi videogiochi.
  • IN CASO DI GENITORI SEPARATI…Bisogna fare ancora più attenzione a non far vivere con apprensione ai figli questi momenti di festa. Non fate decidere a loro con chi stare, perché sarebbe un carico troppo grande da gestire. Bisogna che arriviate prima ad una decisione comune rispetto ai tempi e alle modalità delle vacanze, mettendo i figli al primo posto e sfruttando questi momenti per trascorrere con loro più tempo di qualità.

 

Le vacanze di Natale possono essere un momento importante, se si riescono a vivere senza stress, in maniera serena, pensando prima di tutto a stare con i figli e valorizzando anche le cose più semplici.

Family Health si impegna a diffondere la cultura della prevenzione consapevoli che il primo passo per il proprio benessere è pensare alla salute.

Prova Family Health e il suo Fascicolo Sanitario Digitale Personale. Archivia i tuoi referti medici, condividi informazioni corrette con il tuo medico e tramanda la tua storia clinica alle generazioni future. SCOPRI DI PIù!

Patrocinato da: