Sesso e cancro, ecco alcuni consigli per non perdere l’intimità

di Francesco Cognetti, oncologo

Una diagnosi di tumore può mettere a “rischio” l’intimità della coppia. Facciamo un po’ di chiarezza su alcuni aspetti delicati che possono riguardare i pazienti oncologici, con alcuni consigli su sesso e cancro, per non perdere l’intimità di coppia.

L’attività sessuale non aggrava la malattia

Fare sesso non è vietato a un paziente oncologico. Anzi, il contatto intimo, il piacere e i sentimenti di amore e tenerezza che ne conseguono possono aiutare ad affrontare gli effetti della patologia oncologica e dei trattamenti. Molte persone riferiscono di sentirsi depresse, scoraggiate o spaventate quando si ammalano di tumore, per cui l’affetto e l’accettazione da parte del partner possono essere di grande aiuto.

Esistono dei momenti in cui è opportuno evitare di avere rapporti sessuali

Le donne sottoposte a intervento chirurgico in sede pelvica non devono avere rapporti completi nel periodo immediatamente successivo all’intervento. L’intervallo che deve trascorrere prima di riprendere l’attività sessuale varia molto a seconda del tipo di intervento e della rapidità della ripresa individuale. L’indicazione è sempre di parlarne dettagliatamente con il medico curante.

Sempre meglio usare il preservativo

Usate sempre il preservativo durante e alla fine della chemioterapia. Lo scopo è quello di prevenire eventuali sensazioni di bruciore alla vagina (riferite da alcune donne) che possono dipendere dal contatto con il liquido seminale.

Posizioni consigliate per fare l’amore dopo il cancro

Le posizioni per fare l’amore dipendono molto da quale parte del corpo è stata colpita dalla malattia. Se si tratta della zona pelvica della donna, serviranno pazienza e delicatezza per provare quali sono ora le posizioni che danno più soddisfazione ad entrambi i partner. Altrettanto vale per un intervento di mastectomia, quando alcune donne affermano di non volere che il peso del partner gravi su di loro. In questi casi fare l’amore fianco a fianco o con la donna sopra è preferibile.

La maggior parte delle coppie riscontra che, affrontando insieme il problema, si riesce a individuare quali sono le posizioni più adatte.

 

questo articolo