Per offrire una migliore esperienza di navigazione e per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, questo sito usa cookie anche di terze parti.
Chi sceglie di proseguire nella navigazione su magazine.familyhealth.it oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy .

Ho capito, chiudi il banner.

X

La frutta estiva: una combo di bontà e leggerezza

di Martina Donegani, Biologa nutrizionista

13 luglio 2020

984 Views

Freschi, dolci, profumati… i frutti dell’estate sono una festa di colori e di sapori capace di conquistare anche i palati più difficili. Vale la pena di approfittarne, perché, oltre ad essere buoni, sono un vero tesoro di salute…   

Tanti frutti, tante virtù

Fragole, ciliegie, melone, anguria, pesche, albicocche… i frutti estivi dissetano e rinfrescano, ci restituiscono i sali persi col sudore, contengono zuccheri che danno tono ed energia e, come se non bastasse, sono una miniera di vitamine e fattori protettivi per l’intero organismo. Una vera manna contro l’afa e il caldo, tanto più che, complici i loro colori vivaci e il gusto dolce, sono graditissimi anche da chi generalmente non ama troppo la frutta.   Naturalmente, al di là delle caratteristiche generali che li accomunano, ogni frutto possiede alcune proprietà particolari che vale la pena di passare in rassegna, per riuscire a comporre ogni giorno mix tanto golosi quanto salutari.

Albicocca, per proteggere la pelle

100 grammi di polpa d’albicocca contengono addirittura 360 mcg di beta carotene, il pigmento che stimola direttamente la produzione di melanina, la sostanza che difende l’epidermide dai raggi UV e che dona la tintarella. Il frutto ideale, quindi, per proteggere la pelle durante il periodo estivo (ovviamente non in sostituzione della crema solare, che rimane assolutamente obbligatoria). Inoltre, l’albicocca è povera di sodio e contiene tanto potassio quanto la banana, così si rivela così utile anche per contrastare la debolezza muscolare e la ritenzione idrica.

Anguria: perfetta per dissetarsi e mantenersi in linea

Con un contenuto di acqua che supera il 95%, l’anguria è tra i frutti più dissetanti e rinfrescanti. Nonostante il gusto dolce, contiene solo una piccola quantità di zuccheri (nemmeno 4 g per un etto di frutta) e fornisce pochissime calorie: 16kcal per 100 grammi di polpa., rivelandosi così ideale anche per chi deve tenere sotto controllo l’aumento di peso. Per sceglierla bene si deve battere sulla buccia con le nocche: l’anguria non deve mai suonare “vuota”.

Ciliegia, goloso remineralizzante

Le prime ciliegie arrivano sul mer­cato in maggio, ma il cul­mine della produzione si ha in giugno-luglio. Poco caloriche (circa 48 kcal per 100 g di polpa) e ricche di antiossidanti, grazie al buon contenuto di sali svolgono un’azione remineralizzante. Per sfruttare tutti i pregi delle ciliegie i frutti devono essere pieni, con la buccia liscia e lucida e i pic­cioli di colore verde chiaro. Tra le diverse varietà di ciliegie, la “marasca” vanta anche proprietà sedative e antispasmodi­che, utili per chi si sente nervosa.

Melone, un integratore naturale

Un po’ più zuccherino dell’anguria (100g danno 34 kcal e contengono 7.4g di zuccheri), il melone è ricchissimo di sali (soprattutto di potassio) e ha la particolarità di contenere contemporaneamente un’alta quantità di vitamina A e una buona quota di vitamina C. Si capisce quindi come il melone possa davvero essere considerato un integratore dietetico naturale. Le migliori sono le varietà tipicamente estive a polpa gialla, come il melone “cantalupo”: sono leggermente più zuccherine ma contengono molte più vitamine delle varietà a polpa bianca.

Pesca, dissetante e digestiva

Ottimo dissetante, la pesca ha la capacità di stimolare la secrezione gastrica e possiede proprietà blandamente lassative, il che la rende particolarmente indicata per chi soffre di digestione difficile e stitichezza.

Quanto alla scelta, i frutti di piccole dimensioni (in genere sono i più saporiti) e a polpa gialla sono più nutrienti e ricchi di vitamina A, rispetto alle varietà più grandi a polpa bianca.

Prugna, lassativa e antifatica

Grazie al buon contenuto di zuccheri semplici, la prugna è un frutto piuttosto tonico ed è ricca di vitamine (soprattutto A) ed enzimi. Grazie alla presenza di fibra solubile e di alcuni specifici componenti vanta anche una buona azione lassativa. Al momento dell’acquisto i frutti migliori sono quelli rossi ben maturi, morbidi e con la polpa sugosa, che risultano anche più digeribili rispetto a quelli a polpa più dura.

Mirtillo, contro la fragilità capillare

Ricco di vitamina A e C, nonché di acidi organici e sali minerali, il mirtillo contiene grandi quantità di particolari sostanze antiossidanti chiamate antociani, che migliorano l’elasticità e la resistenza delle pareti dei vasi sanguigni. Impiegato da sempre come farmaco naturale, è particolarmente utile per le persone che soffrono di fragilità capillare, che il caldo tende ad accentuare. I mirtilli migliori sono quelli più scuri che in questo periodo crescono anche spontanei nei boschi.

Limone, più sicurezza e più ferro

In estate non è certo il caso di andare a cercare le arance, ma i limoni si trovano, maturati naturalmente, e sono davvero buoni. Come ingredienti di dissetanti limonate, per la loro ricchezza di vita­mina C i limoni migliorano l’assorbimento del ferro vegetale, mentre le proprietà disinfettanti e antibatteriche aiutano a mantenere la massima sicurezza igienica dei cibi. Utilizzato per condire e insaporire le preparazioni più diverse, il succo di limone svolge infatti un’utile azione sanificante e aiuta a prevenire il rischio di tossinfezioni, tanto più frequenti nei mesi caldi.

Family Health si impegna a diffondere la cultura della prevenzione consapevoli che il primo passo per il proprio benessere è pensare alla salute.

Prova Family Health e il suo Fascicolo Sanitario Digitale Personale. Archivia i tuoi referti medici, condividi informazioni corrette con il tuo medico e tramanda la tua storia clinica alle generazioni future. SCOPRI DI PIù!

Patrocinato da: