Per offrire una migliore esperienza di navigazione e per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, questo sito usa cookie anche di terze parti.
Chi sceglie di proseguire nella navigazione su magazine.familyhealth.it oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy .

Ho capito, chiudi il banner.

X

Capelli più sani, con l’alimentazione giusta

di Martina Donegani, Biologa nutrizionista

20 ottobre 2020

1484 Views

Per i capelli, l’autunno è sicuramente una stagione critica e un moderato aumento della caduta può essere normale… Avere cura della propria chioma è però fondamentale per attenuare il fenomeno e mantenere i capelli in salute, così se la scelta di buoni prodotti è importante, bisogna ricordarsi che il vero nutrimento parte dall’interno e quindi dalla nostra alimentazione….

Per avere dei capelli forti e in salute, è necessario nutrire al meglio il bulbo pilifero (la parte vitale) e proteggere la parte esterna, cioè il fusto, che è rivestito di cheratina, una particolare proteina che protegge il capello. Quando la dieta è inadeguata e si va incontro a carenze, possono esserci cambiamenti nella carica elettrica del fusto, le cui cellule esterne si sollevano, consentendo l’ingresso di sostanze dannose che indeboliscono i capelli e li rendono opachi. Allo stesso tempo, un’alimentazione sbilanciata può causare una produzione eccessiva di sebo che può portare ad avere capelli untuosi e grassi.

Le sostanze della bellezza

Alcune sostanze sono particolarmente importanti per la salute dei capelli, in primis alcuni antiossidanti, capaci di migliorare l’elasticità dei capillari perché favoriscono la vascolarizzazione del cuoio capelluto, condizione che facilita l’assorbimento di fattori di crescita da parte del bulbo. La frutta blu-viola (frutti di bosco, uva, prugne…) contiene antociani, particolari sostanze antiossidanti che svolgono questa azione.

Anche gli acidi grassi omega 3, indispensabili al nostro organismo (ne sono ottime fonti il salmone, il pesce azzurro, le noci e l’olio di semi di lino), sono molto importanti perché ostacolano le reazioni infiammatorie: se scarseggiano, si ha una maggiore produzione di sebo che, a sua volta, favorisce la formazione di forfora e soffoca il bulbo.

Le vitamine amiche dei capelli

Le migliori amiche della nostra cute rimangono comunque le vitamine:

  • La vitamina C serve per la formazione del collagene, quel costituente che dà struttura alla cute e la mantiene elastica. Ne sono ricchi i kiwi, i peperoni, gli agrumi, le fragole, i cavoli, i pomodori…
  • La vitamina E, che si trova soprattutto negli oli vegetali (come l’olio extravergine di oliva), nel germe di grano e nella frutta a guscio, è particolarmente efficace per la sua azione contro i radicali liberi.
  • La vitamina H o vitamine B8 (biotina), che si trova in piccola quantità in quasi tutti gli alimenti vegetali e animali, ma ne sono particolarmente ricchi il tuorlo d’uovo, il fegato, il rognone e il lievito di birra, contrasta l’eccessiva produzione di sebo.
  • Latte, uova, burro e fegato contengono molta vitamina A, che favorisce il distacco dall’epidermide delle cellule morte e la loro sostituzione con i nuovi tessuti. Si può assumere anche sotto forma del suo precursore, il betacarotene, nei vegetali di colore giallo-arancio.
  • Infine, tutte le vitamine del gruppo B sono coinvolte nel metabolismo energetico dei nutrienti, che così possono essere assimilati correttamente, e favoriscono la rigenerazione cellulare. Si trovano in vari alimenti a seconda della tipologia di vitamina B che si considera (cereali integrali, legumi, verdure a foglia verde, frutta a guscio, uova, pesce…).

Due minerali importanti: zinco e selenio

Anche i sali minerali sono importanti per la salute della cute e dei capelli:

  • lo zinco, che si trova nel frumento integrale, nei semi di sesamo e di girasole, nei frutti di mare, nelle uova e nel germe di grano, ha azione antiossidante e agisce insieme alla vitamina A.
  • Il selenio, che si trova nel pesce, nelle frattaglie, nei cereali integrali, nei broccoli e nei cavoli, nel sedano, nei cetrioli, è efficace contro i radicali liberi,

Da tenere a mente…

Non basta però assumere la giusta dose di vitamine, sali minerali e antiossidanti, per la salute dei capelli bisogna considerare alcune semplici regole alimentari:

  • Assumere le giuste calorie. Le restrizioni caloriche eccessive stressano l’organismo e i capelli. Ecco allora che, anche quando si vuole perdere peso, la dieta non deve essere eccessivamente ipocalorica.
  • Tra i cereali, preferire quelli integrali, che hanno un più elevato contenuto proteico, affine alla cheratina, la proteina che avvolge il fusto.
  • Consumare soia che, grazie ai suoi flavoni, può aiutare a riequilibrare il sistema ormonale, migliorando l’aspetto sia dei capelli troppo secchi e deboli, sia di quelli grassi.
  • Non eccedere con i cibi confezionati.
  • Preferire tra i grassi l’olio di oliva ricco di vitamina E.
  • Bere molta acqua. Il modo migliore idratare la cute è bere parecchio e mangiare molti vegetali freschi e crudi.
  • Più frutta e verdura: oltre a contenere vitamine, sono ricche di fibre, capaci di contrastare i fenomeni fermentativi intestinali.
  • Più pesce grasso, migliore fonte di acidi grassi omega 3.

Family Health si impegna a diffondere la cultura della prevenzione consapevoli che il primo passo per il proprio benessere è pensare alla salute.

Prova Family Health e il suo Fascicolo Sanitario Digitale Personale. Archivia i tuoi referti medici, condividi informazioni corrette con il tuo medico e tramanda la tua storia clinica alle generazioni future. SCOPRI DI PIù!

Patrocinato da: