Per offrire una migliore esperienza di navigazione e per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, questo sito usa cookie anche di terze parti.
Chi sceglie di proseguire nella navigazione su magazine.familyhealth.it oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy .

Ho capito, chiudi il banner.

X

Cosa non deve mai mancare nella crescita di un figlio?

di Maura Manca, Psicologa

16 marzo 2021

206 Views

Ognuno di noi si porta dietro un bagaglio di esperienze e di ricordi. Alcuni ben custoditi, altri tenuti nascosti, e altri ancora sempre presenti nella nostra mente. Noi siamo i nostri ricordi, la somma delle nostre esperienze, quello che ci hanno detto, le persone con cui abbiamo condiviso la nostra vita, gli insegnamenti, le vittorie, gli errori e tutto ciò che abbiamo vissuto. Come lo siamo noi, lo saranno anche loro. Anno dopo anno, mese dopo mese, settimana dopo settimana, giorno dopo giorno, diventeranno sempre più grandi e dovranno essere sempre più in grado di intraprendere il loro viaggio, di scegliere e di fare e disfare la valigia della loro vita.

Cosa non  deve mancare nella valigia della vita di un figlio?

Una delle prime cose che un bambino deve mettere nella valigia della vita è l’AMORE. L’amore è uno dei sentimenti più forti che si possa provare. Per un bambino (e non solo), sapere di essere amato è fondamentale. Permette di mettere delle basi stabili e sicure, anche per tutte le successive tappe evolutive. Se io so di essere amato, magari per quello che sono, non quello che dovrei essere, sarò più sicuro, e questa condizione mi permetterà di esplorare il mondo che mi circonda perché ho la consapevolezza che chi mi deve proteggere si trova lì, dove deve essere. Sapere che l’altro c’è, è una condizione necessaria per dedicarsi con serenità all’esplorazione. Se non c’è questa sicurezza il mio sistema di allarme suonerà troppo facilmente e mi porterà a controllare ciò che accade intorno a me.

Nella valigia non deve mancare quindi la PRESENZA, la CORRISPONDENZA e la RECIPROCITÀ. Essere corrisposti rinforza l’autostima e rende più sicuri. Ci deve essere anche tanta SPERIMENTAZIONE. I figli devono vivere la loro vita in prima persona per capire che sono in grado di fare, che non hanno sempre bisogno di qualcuno e per collaudare le loro capacità e il loro valore.

Nella valigia dei bambini e degli adolescenti, ci devono essere relazioni sociali, errori e riparazioni, condivisione e cooperazione, anche per imparare a riconoscere e gestire le proprie emozioni.

L’AUTONOMIA è forse la più importante. Un bambino deve imparare fin da piccolo a pensare in modo critico, a discernere e allenare queste competenze con costanza per imparare a fare delle scelte consapevoli. Solo così non sarà condizionabile o lo sarà in minima parte. Deve sapere di saper fare e avere la normale paura della crescita, quella che gli permetterà di valutare ciò che sta facendo senza inutili blocchi.

Dentro la valigia di un figlio ci saranno anche gli esempi che hanno visto e appreso, ciò che un genitore è ed è stato per loro. Si apprende molto di più in modo indiretto che diretto, più dai comportamenti che dalle parole. Questo non deve far venire l’ansia a nessun genitore, non si deve vivere con la paura di non poter sbagliare perché non funziona così. Si può sbagliare, si può essere anche buoni genitori imperfetti. Non è l’occasionalità che crea i problemi, è la ripetitività e la reiterazione. È il non voler riparare, perché un figlio nelle prime fasi evolutive ha bisogno del genitore ed è sempre pronto a perdonare. Anzi, a volte ammettere i propri errori, è di grande insegnamento per loro, gli permette di capire che riconoscere i propri errori, è un gesto di grande responsabilità e maturità.

E poi…non ci dovrebbero essere condizionamenti, ma insegnamenti.

Non bisogna dimenticare di mettere anche un biglietto per farlo partire per la strada che man mano sceglierà di percorrere, quella che gli permetterà di realizzare i suoi sogni.

Family Health si impegna a diffondere la cultura della prevenzione consapevoli che il primo passo per il proprio benessere è pensare alla salute.

Prova Family Health e il suo Fascicolo Sanitario Digitale Personale. Archivia i tuoi referti medici, condividi informazioni corrette con il tuo medico e tramanda la tua storia clinica alle generazioni future. SCOPRI DI PIù!

Patrocinato da: