Alimentazione del neonato prematuro, cosa fare

di Massimo Agosti, pediatra neonatologo L'alimentazione nel neonato prematuro rappresenta un elemento cruciale per la sua salute a lungo termine. L’effetto positivo di una crescita adeguata durante il primo anno di vita non si esaurisce infatti nel breve termine ma persiste anche negli anni successivi, fino all’età adulta. Emerge pertanto l’importanza di personalizzare l’intervento nutrizionale, ponendo attenzione al monitoraggio dello stato nutrizionale e avvalendosi delle misurazioni antropometriche (peso, altezza, circonferenza cranio) e

Latte artificiale. Quando l’allattamento artificiale è giustificato?

di Costantino De Giacomo, pediatra Il latte materno è l’alimento ideale del bambino, anche prematuro, ma esistono delle condizioni di salute che giustificano l'astensione dall'allattamento materno. Condizioni di salute del bambino Alcune malattie rare (es. galattosemia, malattia delle urine a sciroppo d’acero, ecc.) controindicano il latte materno e il bambino dovrà essere allattato con un latte speciale, modificato per soddisfare le sue esigenze metaboliche particolari. In altre situazioni il latte

Latte artificiale, come sceglierlo

di Costantino De Giacomo, pediatra Quando si presentano controindicazioni all’allattamento materno legate a problemi ben definiti di salute della madre o del bambino (leggi Latte artificiale. Quando l'allattamento artificiale è giustificato), diventa indispensabile far ricorso al latte artificiale o in formula. Va precisato che questi prodotti, nonostante i progressi delle conoscenze, non sono in grado di copiare la complessità e la specificità del latte materno, non solo dal punto di

10 buoni consigli per la cura del seno della donna che desidera allattare

di Massimo Agosti, pediatra neonatologo Sei in gravidanza o hai appena partorito e vuoi allattare? Non farti spaventare da paure infondate. Qui puoi trovare 10 semplici consigli per vivere al meglio l'esperienza dell'allattamento al seno.       Conoscere il proprio corpo ed accettare le naturali modificazioni che avvengono durante la gravidanza, il parto e nei giorni a seguire. Credere che si possa nutrire naturalmente il proprio bimbo. Scegliere di

Le 10 regole d’oro dell’allattamento al seno

di Massimo Agosti, pediatra neonatologo Allattare al seno è un regalo che mamma e bambino ricevono fin dal primo momento in cui si conoscono. Ecco perché tutte le neomamme, per vivere pienamente questa esperienza, dovrebbero avere le giuste informazioni.       È utile sapere che al momento del parto, dopo la fuoriuscita della placenta, diminuiscono i livelli plasmatici di estrogeni e progesterone e si innalza la prolattina. I livelli