Per offrire una migliore esperienza di navigazione e per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, questo sito usa cookie anche di terze parti.
Chi sceglie di proseguire nella navigazione su magazine.familyhealth.it oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Cookie Policy .

Ho capito, chiudi il banner.

X

Le vaccinazioni in gravidanza

di Stefano Martinelli, Direttore Struttura Complessa di Neonatologia e Terapia Intensiva, Ospedale Niguarda

3 dicembre 2019

63 Views

L’influenza stagionale si sta diffondendo e in moltissimi sono già a letto ammalati. E’ possibile ridurre il rischio di ammalarsi vaccinandosi e una delle categorie di soggetti per i quali la vaccinazione è altamente consigliata sono le donne gravide.

Perché vaccinarsi?

Perché si riduce il rischio di ospedalizzazione materna per influenza contratta durante la gravidanza, di avere un neonato prematuro e di basso peso, di aborto spontaneo e di essere sottoposti a taglio cesareo. Inoltre, grazie al passaggio transplacentare degli anticorpi prodotti dalla mamma, il neonato ha un rischio inferiore di sviluppare infezioni delle vie respiratorie nei primi mesi di vita.

Quando vaccinarsi?

Quando si è nel 2°-3° trimestre di gravidanza all’inizio della stagione epidemica.E’ importante ricordare che non esistono evidenze scientifiche che dimostrino che il vaccino possa costituire un rischio per il feto in quanto è un vaccino inattivato, e pertanto è da considerarsi sicuro. La vaccinazione è inoltre offerta gratuitamente.

Altre vaccinazioni

 Anche la vaccinazione antidifterite-tetano-pertosse è altamente raccomandata nelle gravide. Tale raccomandazione è valida anche se la donna è già stata vaccinata in una precedente gravidanza o abbia contratto la malattia durante l’infanzia poiché gli anticorpi antipertosse non hanno una durata illimitata ma si riducono con il trascorrere del tempo.
Il periodo ottimale per sottoporsi a vaccinazione è all’inizio del 3° trimestre di gravidanza in modo da permettere la produzione di anticorpi e il loro passaggio transplacentare e conseguentemente garantire la protezione del neonato fino al momento in cui verrà sottoposto alle prime vaccinazioni. Anche questa vaccinazione è sicura sia per la mamma che per il feto.

Family Health si impegna a diffondere la cultura della prevenzione consapevoli che il primo passo per il proprio benessere è pensare alla salute.

Prova Family Health e il suo Fascicolo Sanitario Digitale Personale. Archivia i tuoi referti medici, condividi informazioni corrette con il tuo medico e tramanda la tua storia clinica alle generazioni future. SCOPRI DI PIù!

Patrocinato da: