Neonato prematuro, garantire la migliore assistenza possibile

Bianca è nata prematura a 32 settimane, perchè la mamma aveva la pressione alta, troppo alta. Un problema che si chiama preeclamsia o gestosi gravidica. Oggi Bianca ha 17  anni, occhi azzurri, frequenta il liceo e la sua giornata è piena di impegni e di sogni come tutte le ragazze della sua età. Gioca a pallavolo, le piace cantare e suonare la chitarra. Ha una voce calda, profonda, determinata. Niente

Terapia Intensiva Neonatale e neonato prematuro: ancora ostacoli da superare

In occasione della Giornata Mondiale della Prematurità, ci fa piacere pubblicare il messaggio di Martina Bruscagnin, presidente di Vivere Onlus, il Coordinamento nazionale formato dai genitori dei bambini nati prematuri che si propone di incentivare la qualità della degenza dei neonati pretermine e favorire le condizioni per una ottimale crescita di questi bambini.     "Finalmente, anche in Italia, si stanno definendo i contorni di un momento importante di sensibilizzazione

Parto prematuro, cosa si può fare?

Ogni anno 6-7 bambini ogni 100 nascono prematuri, prima del termine. Questo significa che più di 3000 famiglie si trovano a vivere l’esperienza traumatica di una nascita prematura con tutte le difficoltà che questo comporta. Circa 5-6000 bambini nascono prima della 26esima settimana di gestazione (estremo prematuro). Si può prevenire un parto prematuro? Negli ultimi anni la ricerca si è concentrata sulla possibilità di prevenire almeno una parte di queste

Il neonato prematuro: un bambino piccolo e speciale

Il 17 novembre è la giornata dedicata in tutto il mondo al neonato pretermine, comunemente detto neonato prematuro. Perché oggi è così importante parlare di prematurità, dei problemi e dei bisogni dei neonati che nascono prima del termine della gravidanza e delle loro prospettive di salute a medio e lungo termine?     Le risposte a questo quesito sono almeno 3. SEMPRE PIU' NEONATI PRETEMINE - Ogni anno in Italia nascono

Non solo voti e compiti, oltre alla scuola c’è di più

La scuola riveste un ruolo primario nel rapporto genitore-figlio, correndo anche il rischio di perdere di vista gli aspetti legati alla parte emotiva e di sottrarre tempo al legame con loro. Come comportarsi per non fargli subire la pressione legata al rendimento scolastico?       I compiti, insieme al disordine, sono una delle principali cause di tensione e di conflitto tra genitori e figli, soprattutto in adolescenza. Per i

Allenatore sportivo, un vero alleato di salute

L’allenatore è un vero alleato di salute. Agli occhi dei giovani, è un adulto che sa infondere fiducia e con il quale è possibile confidarsi tra un allenamento e l’altro. Secondo un’indagine il 36% dei teenager, residenti nel nostro Paese, chiede al proprio allenatore di calcio (o di altri sport) consigli sul benessere.       Ecco allora, che insieme ai medici, genitori e insegnanti può favorire gli stili di

Diventare papà: perchè i padri sono importanti? Emozioni e funzioni protettive dei padri

  Da uomo a padre Un uomo che decide di avere un figlio si dispone ad attraversare una zona di definitiva trasformazione della propria identità. Il giorno in cui vedrà nascere il proprio bambino sarà anche il giorno in cui quell’uomo vedrà nascere un “nuovo se stesso”.  La fatica mentale ed emotiva che un uomo deve affrontare nel momento in cui si confronta con la possibilità di una paternità è

Carie dentale, la sigillatura dei molari è efficace?

Prevenire la carie dentale nei bambini è possibile e i dati scientifici lo dimostrano continuamente. La sigillatura dei molari permanenti del bambino rappresenta una delle diverse strategie che si possono mettere in atto per fare una prevenzione della carie dentale efficace. La sigillatura dei molari è raccomandata a tutti i bambini, come raccomandano le Linee Guida del Ministero della Salute (2013) “Prevenzione e promozione della salute orale in età evolutiva”.  

Balbuzie: cosa fare nel bambino

Si celebra ogni anno il 22 ottobre la Giornata Internazionale di sensibilizzazione alla balbuzie. Pochi lo sanno, eppure coinvolge l’1% della popolazione mondiale. In Italia circa 1 mln di persone, con una maggiore incidenza tra i maschi in un rapporto di 2 a 1 in età prescolare e 4 a 1 in età adulta (dati del Vivavoce Institute di Milano).     Ne abbiamo parlato con la dottoressa Marina Picca,

Il dentista, che paura! Anzi no, l’amico della mia bocca.

Il dentista fa paura al vostro piccolino? Ottobre, mese della prevenzione dentale, è l'occasione per promuoverla in famiglia e con qualche consiglio in più, preparare vostro figlio o vostra figlia alla prima visita, sarà più facile. Perché diventi un gioco e nel tempo rientri nella routine dei momenti dedicati alla salute, abbiamo chiesto a due esperti, il dottor Andrea Scribante, odontoiatra e specialista in Ortognatodonzia e la dottoressa Miolì Chiung psicologa